All posts by "Federica Barbi"

Oggi è uno dei mestieri più diffusi e richiesti in Italia e all’estero, ma in passato quello dell’infermiere era un lavoro difficile e molto rischioso. La figura ha cominciato ad essere disciplinata nel nostro Paese solo dall’inizio del XX secolo, con il Regio Decreto-Legge 15 ...

Probabilmente le vostre mamme non lo ricordano, le vostre nonne sì. Ed è bello ogni tanto rispolverare un po’ di sana tradizione napoletana e fare un tuffo nel folklore di un passato che era semplice e sapeva di buono. Oggi, infatti, vi parliamo di un ...

Secondo alcune testimonianze tramandate dalla tradizione orale, il Pomodoro di san Marzano sarebbe giunto in Italia intorno al 1770, quando il primo seme fu donato dal Regno del Perù al Regno di Napoli e, si dice, piantato proprio nella zona che corrisponde al comune di ...

L’ultimo ricordo che i napoletani hanno di Atalanta-Napoli è quello della bottiglietta piena d’urina lanciata dagli spalti verso i giocatori azzurri. Solo il più recente dei “dispetti” (chiamiamoli così…), non certo l’unico. Che la curva bergamasca abbia un’avversione verso i partenopei non lo scopriamo certo ...

Napoli è da sempre una città che ha un rapporto particolare con la morte, un modo tutto suo di gestire l’altra dimensione, protagonista da sempre dei detti popolari e degli usi e costumi della tradizione. Uno degli esempi evidenti è la Chiesa delle Anime del ...

La porta di ingresso della reale cappella del Tesoro di San Gennaro è un enorme cancello in ottone costruito da Cosimo Fanzago nel 1665. L’architettura pesa 30136 libre (13669,46 chilogrammi) e ai lati consta di due statue di marmo, San Pietro e San Paolo, opera ...

Amalfi e la Costiera Amalfitana, gioielli di bellezza e luoghi di “culto” per il buon cibo, sono invase ogni anno da milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. Ma quanti di questi, e quanti di voi che state leggendo, conoscono le origini di Amalfi e ...

Quello di Imma Villani è un altro nome, l’ennesimo, che allunga la lista vergognosa delle donne uccise dai propri compagni, mariti o fidanzati. Più di 15 dall’inizio del 2018. 114 nei primi 10 mesi del 2017 e più di 3mila dal 2000. Uno sterminio silenzioso, ...

È una delle strade più famose e affollate di Napoli che, non a caso, Stendhal definì “la via più popolosa e gaia del mondo”: ma il suo nome è via Roma o via Toledo? La toponomastica napoletana, infatti, a tal proposito gioca brutti scherzi, registrando in ...

Piccola o grande, gioiosa o spaventosa, nota o misteriosa: ogni vicolo, a Napoli, nasconde una storia, che spesso lo caratterizza per sempre. Uno dei vicoli più interessanti e segreti di Napoli è quello che fino al 1890 era chiamato “Vico Pensiero”. Prima che fosse cancellato ...

Il 14 marzo 2018 si celebra la seconda edizione della Giornata nazionale del Paesaggio, istituita dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. L’obiettivo è quello di considerare il paesaggio un valore identitario del Paese, e trasmettere ai giovani l’importanza della sua tutela ...

In Corso Vittorio Emanuele, una delle strade più importanti e panoramiche di Napoli, sorge uno splendido monastero incastonato nella roccia, ricavato inizialmente da una cella scavata nella collina di San Martino, da un frate francescano. La cella fu prima trasformata in una chiesa, poi in ...
Interviste

Cosa pensano i napoletani dell’ipotesi Salvini premier? I numeri delle Elezioni sono abbastanza chiari: sebbene al Sud la Lega abbia ottenuto molti consensi, Napoli è risultata la città d’Italia con il collegio meno filoleghista (percentuale del 2,53%). Eppure, ai nostri microfoni, i napoletani si sono ...

Ci sono tanti modi per dare un senso alla propria vita, e uno di questi è cominciare a vivere davvero. Ne sa qualcosa Robert, Robbie per gli amici, un ragazzo di Torre Annunziata che dal suo cappello di “mago” ha tirato fuori un coraggio da ...

A Napoli lo chiamavano “‘o scultore pazzo“, perché la sua anima era tormentata da gravi squilibri psichici. Il suo nome, però, era Vincenzo Gemito (16 luglio 1852 – Napoli, 1º marzo 1929), orafo e scultore dell’Ottocento spesso limitato dalla sua condizione instabile, che lo costringeva a lunghe pause dalla sua ...

Vi sarà certamente capitato di sentire la parola “giargianese“, chissà, magari indirizzata proprio a voi! Solitamente l’espressione viene riferita ad un modo di parlare, e forse questo già lo sapete…ma sapete perché si dice così? Giargianese, innanzitutto, è un termine colloquiale, usato in tono dispregiativo, ...

Il Carnevale napoletano trae le sue origini dal mondo pagano greco-romano, come molte delle festività cattoliche. Le feste pagane sono associate spesso alle tradizioni dionisiache e ai saturnali, che segnano un momento particolare dell’anno, quello dell’ingresso del solstizio invernale in onore di Saturno, il dio romano dell’agricoltura. ...

Prendete una cannuccia, stringetela piano tra i denti e provate ad inspirare. Vi arrenderete subito, il tempo di qualche minuto. L’ho fatto anche io, e ho mollato. Ho mollato ma ho capito. Ho capito cosa intendeva Carmina quando ha provato a spiegarmi cosa significhi vivere ...

Studiando la gloriosa Napoli del Regno delle Due Sicilie non si smette mai di scoprire primati ed egemonie varie, che confermano il ruolo di “grande” che la città partenopea ricopriva ai tempi dei Borbone. La dinastia borbonica ha permesso a Napoli di fare da apripista ...

Tra i miracoli attribuiti a San Matteo Evangelista, santo protettore della città di Salerno, c’è quello della “manna di San Matteo”. La santa manna è un liquido, chimicamente assimilabile all’acqua pura, che può trasudare da reliquie di santi o da immagini sacre, apparentemente senza spiegazione. Sono tante le spiegazioni scientifiche addotte per motivare ...