Miglior museo, miglior direttore e miglior mecenate del 2017: Napoli batte tutti

Mann

Artribune, nota rivista di arte e cultura contemporanea ha pubblicato il “best of 2017” e la nostra amata Napoli, conquista 3 premi. Il museo Archeologico di Napoli risulta il migliore dell’anno. Secondo la rivista non è facile rendere attuale ciò che è antico ed il museo si sta impegnando in un programma di valorizzazione che dovrebbe essere da esempio per gli altri musei. Nonostante la sentenza del Tar del Lazio del 25 Maggio che ha messo in discussione le nomine di alcuni direttori, la direzione del museo ha continuato a lavorare raggiungendo i colleghi europei.

Il Mann ha ospitato varie mostre come “Il Napoli nel mito. Storie, campioni e trofei mai visti in mostra al Mann” e “I longobardi”. La rete ha accolto positivamente la notizia e la pagina web del Mann mostra un messaggio “Con questa notizia vi auguriamo un 2018 pieno di arte e bellezza“.

Giuseppe Morra (Casa Morra), è stato considerato il miglior mecenate per lo spirito poliedrico e brillante. Ha dato il via a progetti internazionali realizzati per la sua città. La Fondazione Morra ha in serbo un grande progetto di restauro e riqualificazione del palazzo con lo scopo di  riscoprire la sua bellezza. Inoltre sono previsti servizi aggiuntivi al museo come spazi per residenze, laboratori, workshop e mostre. La fondazione ha acquistato Palazzo Spinelli di Tersia e ha realizzato la casa del maestro del Gutai, Shozo Shimamoto.

Secondo la rivista, il miglior direttore del 2017 è invece Andrea Viliani (Museo Madre) perchè puntuale e rigoroso su collezioni e mostre temporanee. Ha dato lustro a Napoli e grazie a lui sono state possibili collaborazioni con Pompei per la mostra al Madre e con Capodimonte.

Potrebbe anche interessarti