Ricetta e origini della bruschetta. ‘O pane arruscato cu ‘a pummarola ncoppo

bruschetta

Molto spesso sulle nostre tavole presentiamo portate di cibi di cui ignoriamo completamente la storia. Ci apprestiamo ad impastare pizze, polpette, a preparare  il ragù della Domenica o la favolosa genovese, ma ci siamo mai realmente chiesti come nascono queste pietanze?

Ad oggi, immancabili sulle tavole nei giorni domenicali o di festa,  o molto più semplicemente al ristorante, sono le bruschette, un vero e proprio must degli antipasti italiani. Per noi è semplicemente pane abbrustolito, ma secondo alcune fonti, questa pietanza prende il nome dibruschetta, per la somiglianza nella forma e la ruvidezza simile alla “brusca”, la spazzola utilizzata per pulire il pelo di cavalli e buoi. Oggi con il termine “bruschetta”, si intende quello che per la maggior parte dei napoletani è ‘o pane arruscato, portato in tavola per placare l’appetito prima delle principali portate. La bruschetta, conosciuta come piatto genericamente italiano, nacque dall’esigenza degli agricoltori, classe sociale povera, di non buttare via il pane avanzato ma di servirlo abbrustolito sul fuoco e aromatizzato con sale, olio e aglio.

Anche nella tradizionale cucina napoletana però, la bruschetta trova la sua massima espressione, grazie all’aggiunta dei pomodori, molto coltivati e utilizzati, in Campania. Questa semplice ma gustosa prelibatezza, era molto utilizzata dagli agricoltori campani, che durante le pause, si rifocillavano e condividevano tra loro il pane abbrustolito insaporito con i pomodori appena raccolti.  Con il tempo, questo veloce pasto fugace e povero, è diventato l’antipasto sfizioso e gustoso atteso sulle tavole di ogni ristorante, condito con pomodori, olio, aglio e basilico nel caso della ricetta tradizionale, o anche rivisitato con formaggi, patè di olive, peperoni, o fagioli.

 

Preparare in casa delle ottime bruschette tradizionali, è facile e veloce e soprattutto poco dispendioso. Ecco cosa occorre.

-Ingredienti:

  • 10 fette di pane (meglio se quello casareccio)
  • 2 spicchi d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • 5 pomodori rossi
  • Basilico
  • Sale q.b.

-Procedimento:

Lavare i pomodori rossi e privarli completamente dei semi. Tagliarli a dadini e condirli con aglio, basilico, sale ed abbondante olio.

Tagliare le fette di pane, dello spessore di circa 1 centimetro e farle abbrustolire in entrambi i lati. Strofinare il pane caldo con l’aglio precedentemente pelato, ed aggiungere i pomodori. Servire le bruschette ancora calde e croccanti e lasciarsi trasportare dal sapore unico e semplice di uno “spuntino” speciale.

Potrebbe anche interessarti