Ranieri affascinato da Sarri: “E’ bravissimo. Il gioco del Napoli ruba gli occhi”

Claudio Ranieri, verrà sempre ricordato come colui che ha realizzato un sogno, da tutti ritenuto impossibile, ma non  per lui: guidare alla vittoria il Leichester, affermandosi nel 2016 come campione d’Inghilterra. Purtroppo l’anno dopo, il cammino dei neo campioni non è stato così in discesa come l’anno precedente, per questo motivo alla fine il tecnico italiano decise di andare via da quel club a cui aveva dato tutto. Oggi allena il Nantes, club francese, con il quale sta riscuotendo discreti successi. Ranieri, non ha mai smesso, di seguire anche le sorti calcistiche del suo paese natio e alla Gazzetta dello Sport, ha espresso le sue opinioni al riguardo. Ecco quanto messo in evidenza da VesuvioLive:

“Il Napoli sta facendo grandi cose. Ha tenuto testa al City che è uno dei club più ricchi al mondo, in grado di compiere spese importanti. Il gioco del Napoli ruba gli occhi. Sarri è bravissimo.”

Riguardo alle altre squadre:

“La Juventus può partire al rilento, ma poi te la ritrovi in testa, o a un passo dalla vetta. È la squadra che per cultura è più abituata a vincere e ciò le dà sempre un vantaggio in più. Mi piace tantissimo la Lazio. Simone Inzaghi sta compiendo un lavoro straordinario ed è ancora più eclatante che sia lì perché l’arrivo di Bielsa è saltato all’ultimo momento. Inzaghi è bravo anche nelle dichiarazioni e nel modo di gestire l’Europa League. È un torneo che va rispettato, per la fatica che comporta arrivarci, per il prestigio e per il ranking. Sull’Inter, posso dire che Spalletti ha preso subito in mano la situazione. Sulla Roma, alcuni erano scettici su Di Francesco perché non viene mai pesato il lavoro svolto in precedenza. Eusebio aveva fatto grandi cose a Sassuolo. È riuscito a coinvolgere i calciatori. Lo seguono e lo rispettano. Sulla Sampdoria posso dire di essere molto contento per Giampaolo. Lui, come Sarri, è un altro allenatore che sta arrivando tardi, ma è davvero bravo”.

Potrebbe anche interessarti