Tifosi Samp sui cori: “Provocazioni e sceneggiate, napoletani sciacquatevi la bocca”

La scorsa giornata di campionato ha riacceso i riflettori su uno dei tanti problemi del calcio italiano: i cori razzisti. Nello specifico, i cori razzisti, di matrice territoriale, nei confronti di Napoli e dei napoletani. Durante il match del Ferraris tra Sampdoria e Napoli, l’arbitro dell’incontro è stato costretto ad interrompere la partita per 3 minuti circa. Anche il presidente Ferrero è intervenuto per placare gli ultras blucerchiati, ricevendo in cambio solo insulti.

In merito a quanto accaduto domenica scorsa ha parlato la Federazione dei Clubs Bluerchiati, che dal 1966 riunisce tutti i club sostenitori della Sampdoria. In un duro comunicato, i tifosi attaccano la stampa (sia locale che nazionale) ed i napoletani: “Simulazioni, provocazioni ad una gradinata, sceneggiate da vittime sicuramente sono i vostri esempi di sportività ed etica, certamente non i nostri. Ciò che per voi sono razzismo e squallore, nel resto d’Italia sono sfottò e rivalità. Sciacquatevi la bocca prima di parlare della tifoseria Blucerchiata“. Di seguito, il comunicato:

Potrebbe anche interessarti