La Serie A si vedrà su Sky e Perform: come si eviterà il doppio abbonamento


La prossima Serie A si vedrà su Sky e Perform. Sono stati assegnati ieri sera i diritti tv della Serie A 2018/2021. “E’ stato raggiunto un importo superiore a 973 milioni di euro, circa 20% in più rispetto alle offerte di gennaio”. Così il presidente della Lega Micciché, annunciando l’assegnazione dei diritti tv del campionato a Sky, che “si aggiudica la parte principale delle partite”, e a Perform.

La pay tv satellitare ha ottenuto i due pacchetti migliori, quello con 3 partite a giornata (sabato alle 18, domenica alle 15 e 20.30), e quello da 408 milioni con 4 match (sabato alle 15, domenica alle 15 e 18, e il “monday night”). Va a Perform, invece, il terzo pacchetto, con 3 gare: sabato alle 20.30, domenica alle 12.30 e 15.

E’ lo stesso presidente della Lega Serie A ad augurarsi che “si eviti il doppio abbonamento“. Le due società, da quanto filtra in queste ore, sarebbero già in trattative. L’ipotesi più accreditata vede l’utilizzo di un’app digitale di Perform che renderà accessibile ai suoi utenti le partite di Sky e viceversa. La società inglese, infatti, dispone di una piattaforma online (Dazn) che permette di guardare le partite su più dispositivi, smartphone, tablet, pc ecc. Nelle prossime settimane si capirà di più sull’esito della trattativa e sul destino di Mediaset Premium.

Potrebbe anche interessarti