Parco più bello d’Italia 2016. Tra i finalisti ce n’è uno napoletano

Villa-floridiana-500x355

Dal Piemonte alla Sicilia, dal Veneto alle Marche, anche quest’anno il Comitato Scientifico del Parco più Bello d’Italia ha stilato la lista dei più bei paesaggi italiani. Giardini, orti, tappeti fioriti, sculture verdi e labirinti alberati di ogni tipo, sono stati presi in considerazione per la XVI edizione del concorso nazionale.

Della top ten dei finalisti fanno parte Villa della Regina, struttura del XVIII secolo situata a Torino; Villa Celle, parco romantico dell’Ottocento, nonché museo all’aria aperta, ubicato a Santomato; Villa Pisani Bolognesi Scalabrin, giardino geometrico arricchito da fontane, balaustre, obelischi e statue, situato a Vescovana; il Giardino Pubblico Vittorio Emanuele, isola verde ricca di vegetazione ubicata a Caltagirone; Giardino Buonaccorsi, a Potenza Picena, organizzato su una serie di terrazzamenti formato anche da un teatrino degli automi; Villa Sorra, giardino romantico ottocentesco situato a Castelfranco Emilia; Villa Melzi d’Eril, giardino paesaggistico che affaccia sul lago di Como, amato dallo scrittore Stendhal e dal musicista Lizst; Villa Visconti Borromeo Litta, residenza situata a Linate con un giardino cinquecentesco e un ninfeo; l’Oasi Zegna, area montana caratterizzata da rododendri, ubicata a Trivero. E dulcis in fundo, fa parte della lista dei più bei parchi italiani anche la nostra amata Villa Floridiana, polmone verde della collina del Vomero comprendente anche il Museo nazionale della ceramica Duca di Martina.

Non resta che aspettare poche settimane per vedere proclamati i due vincitori del concorso per le categorie Parchi Pubblici e Parchi Privati.

Potrebbe anche interessarti