Pedofilia, accoltella l’uomo che lo violentò da bambino: è in fin di vita

coltelloPordenone – Un 23enne friulano ieri sera, poco dopo la mezzanotte, ha accoltellato un 48enne per motivi legati a presunte violenze sessuali che il giovane avrebbe subito quando era minorenne.

Il giovane avrebbe così deciso di vendicarsi del suo carnefice che, gravemente ferito, è stato ricoverato presso l’ospedale locale in prognosi riservata. L’aggressore si è costituito presso la locale caserma dei Carabinieri e c’è assoluto riserbo sulle identità delle due persone coinvolte.

Si tratta di un caso di pedofilia riguardante una precedente indagine che aveva portato agli arresti domiciliari il 48enne accoltellato dal giovane.

Il fatto sarebbe avvenuto in casa del 48enne che poi avrebbe dichiarato il nome dell’aggressore. I militari, prima che il giovane si costituisse, si erano già recati presso la sua abitazione. Le condizioni del 48enne sono abbastanza gravi e ha subìto due interventi. Le sue condizioni sono stabili, ma la prognosi resta riservata.

Dalle ultime notizie trapelate si tratterebbe di un medico, ex allenatore di calcio giovanile, che avrebbe dato ospitalità al ragazzo alcuni anni fa. L’uomo ha sempre negato le accuse, nonostante le autorità lo abbiano trovato in possesso di immagini pedopornografiche.

Potrebbe anche interessarti