Malata di tumore, salvati gemelli abbracciati nel suo grembo: primo intervento al mondo

Napoli – Quello dei fratelli gemelli è un legame fortissimo ed indissolubile, questa è una realtà chiara a tutti, ma due gemellini napoletani mostrano ancor di più quanto tutto questo sia vero. I due piccoli, di soli tre mesi ed ancora nel grembo materno, sono rimasti letteralmente abbracciati l’uno all’altro. La madre presentava una torsione di entrambe le ovaie e le tube con emoperitoneo e peritonite in fase iniziale.

Una situazione clinica che metteva in pericolo la salute della donna e che, certamente, avrebbe ucciso i due fratellini, abbracciati a causa del poco e vitale spazio nel grembo. A salvare mamma e figli è stato un intervento chirurgico delicatissimo: si tratta di una laparoscopia che ha utilizzato la tecnologia di visione 3D di ultima generazione. Ad eseguirlo con successo il dott. Ciro Perone, responsabile dell’unita di endoscopia ginecologica avanzata della clinica Sanatrix, in via San Domenico, a Napoli.

Un intervento unico di cui non ci sono altri precedenti nella medicina mondiale. Alla donna è stata asportata un’ovaia e una tuba, ma ha potuto continuare tranquillamente la gravidanza senza rischiare la vita di nessuno dei due gemellini. Un altro caso di buona sanità in cui gli investimenti e le ricerche della medicina napoletana sono stati utilizzati sul campo per salvare non una, ma ben tre vite.

Potrebbe anche interessarti