Nuovo crollo agli Scavi di Pompei: la pioggia distrugge un muro

Pompei – Ancora un crollo negli scavi di Pompei. Questa volta a cedere è stata una parete in un edificio chiuso al pubblico, la Casa della caccia ai tori. Sul posto sono accorsi subito i Carabinieri ed i tecnici della Soprintendenza per valutare i danni e scoprire la cause del crollo. Secondo le prime analisi sarebbero state le violente piogge di questi ultimi giorni a far staccare il muro: infatti il crollo sembra risalire a qualche giorno fa.

Fortunatamente, l’intonaco sembra non essere stato danneggiato ed il muro può essere interamente ricollocato al suo solito posto con un semplice lavoro di restauro. Nulla di grave quindi e, soprattutto, l’accaduto non sembra imputabile a qualcuno: il crollo non dipenderebbe da una mancata attenzione, ma dalla cisterna sottostante al muro ed il conseguente vuoto alla sua base.

Lo stesso soprintendente del sito archeologico, Massimo Osanna, conferma la facile risoluzione dell’accaduto su Repubblica: “Non ci sono danni archeologici perché il muro è intatto e si può ricollocare in sito”.

Potrebbe anche interessarti