Ischia, 29enne muore di meningite: un mese fa toccò alla nipotina

Ospedale Rizzoli - Ischia meningitePoco più di un mese fa si portò via la nipotina di appena 13 mesi, stavolta la meningite ha colpito lo zio, di soli 29 anni. E’ accaduto nella giornata di ieri presso l’ospedale Anna Rizzoli di Ischia, dove Pasquale Maltese è deceduto per un attacco fulminante, senza che i medici potessero far nulla per salvarlo.

L’uomo era stato ricoverato presso la struttura ospedaliera dell’isola campana il giorno prima, ma l’evoluzione della malattia è stata troppo rapida per permettere al personale medico di salvarlo, a quanto pare. Ciò che risulta sicuro è la causa del decesso: meningite. A darne conferma le analisi eseguite ieri sera dall’ospedale Cotugno di Napoli.

Eppure, l’equipe medica del Rizzoli di Ischia aveva inizialmente escluso collegamenti tra i malanni dello zio e della nipotina, morta lo scorso 14 gennaio. Sono stati, invece, i familiari delle due vittime a far scattare l’allarme, invocando l’intervento dei carabinieri, che hanno provveduto immediatamente al sequestro della cartella clinica di Pasquale Maltese, il quale lascia una bimba di 3 anni.

Mentre gli inquirenti proveranno a far luce sul caso, individuando possibili negligenze o comunque colpe da parte del personale medico del Rizzoli di Ischia, intanto – dopo quanto accaduto – destano notevoli preoccupazioni le condizioni di un altro familiare dei Maltese: anche uno zio di Pasquale, infatti, proprio ieri sera è stato ricoverato presso il pronto soccorso del nosocomio isolano. Episodio che ha portato all’immediata messa in quarantena di parenti e di chi avesse avuto contatti con Pasquale Maltese negli ultimi giorni.

Potrebbe anche interessarti