Sarri, gli amici: “Ci ha detto che andare via è stato come perdere la sua famiglia”

foto da sscnapoli.it

E’ un’estate difficile quella di Maurizio Sarri. Un’estate, una vita da riprogrammare, lontano da Castelvolturno e da Napoli, dagli amici napoletani e da un microcosmo d’amore grande così. In attesa di segnali dal Chelsea, l’ex “Comandante” azzurro ha ancora lo stato d’animo di chi è appena stato lasciato. Tristezza, inquietudine, riluttanza all’accettazione di una fine diventata realtà: è questa la routine di Maurizio Sarri.

La Gazzetta dello Sport è andata nella sua città, Figline, ad incontrare i suoi amici: “Ci ha confidato
che andar via dal Napoli è stato come perdere di colpo un pezzo della sua famiglia – scrive la rosea – Dove andrà Maurizio? Una volta al bar disse che dopo Napoli non avrebbe più lavorato in Serie A”.

Ora Sarri è in vacanza nelle Marche, in attesa di capire qualcosa in più sul suo futuro. Per quanto riguarda l’addio al Napoli, la rosea – fuori dalle virgolette – spiega che il tecnico avrebbe temporeggiato per il rinnovo per cercare di spingere De Laurentiis a rinforzare la rosa.

Potrebbe anche interessarti