Vasto, cittadini scrivono a de Magistris: “Venga a vivere con noi una settimana”

Foto gruppo facebook “COMITATO QUARTIERE VASTO”

Napoli – Sono esasperati ed esausti i cittadini del quartiere Vasto che ogni giorno toccano con mano l’invivibilità del loro quartiere. Tra presenza massiccia di extracomunitari che aggrediscono le forze dell’ordine e la criminalità locale, i cittadini del gruppo “Comitato Quartiere Vasto” hanno scritto una lettera aperta al sindaco Luigi de Magistris invitandolo a vedere con i suoi occhi lo stato in cui versa questa zona di Napoli.

“Caro sindaco, i sottoscritti cittadini napoletani e residenti del quartiere “VASTO” della zona di “PORTA NOLANA” e piazza “Garibaldi” sono ormai al limite della vivibilità diurna e notturna a causa della massiccia presenza di extracomunitari, tra i quali vi sono elementi che si comportano in completo spregio delle più elementari regole del vivere civile“.

“Questi fatti e questi comportamenti si uniscono alle già pesanti situazioni dovute alla presenza di micro e macro “criminalità” “nostrana” con le quali facciamo i conti da sempre. Benché i nostri disagi siano ripresi dalle cronache cittadine quasi tutti i giorni, siamo certi che lei non si renda conto della gravità e della invivibilità a cui siamo costretti è sottoposti. Ne siamo certi perché non abbiamo mai ascoltato la sua voce, più che presente sui temi a lei cari, in difesa delle nostre istanze che sono sfociate anche in una recente manifestazione di piazza più che partecipata”.

Invitiamo pertanto lei, o in alternativa un suo delegato, a vivere insieme a noi per una settimana. Potrà così toccare con mano quali e quanti problemi si riversano nei luoghi frequentati anche dai nostri figli tutte le volte che sono costretti a transitare per le strade del quartiere, quando non sono barricati in casa.
Ne scaturirà non solo la presa di coscienza di ciò che denunciamo ma anche un serio dibattito sull’integrazione possibile a cui la nostra città e principalmente questi quartieri, non si sono mai sottratti”.

Se accetterà potrà essere ospite di una famiglia del VASTO che già si è resa disponibile avendo camere e servizi adeguati e che mette a disposizione gratuitamente. In attesa del suo riscontro la salutiamo dalla NAPOLI che non è sulle cartoline”.

Potrebbe anche interessarti