Premium, sta arrivando a tutti gli abbonati: come fare la disdetta senza penale

Sta arrivando nella cassetta della posta di molti abbonati la comunicazione di Mediaset Premium che avvisa sulla modalità di disdetta del contratto ritenuto rinnovato in caso di mancato avviso contrario, in presenza del principio di silenzio-assenso.

In tanti hanno sottoscritto l’abbonamento nei mesi estivi, a poche settimane o addirittura giorni dall’inizio del campionato che nel prossimo triennio, dal 2018 al 2021, potrebbe vedere Mediaset completamente spogliata dei diritti televisivi della Serie A. Per tale ragione l’aziende di Cologno Monzese sta inviando la comunicazione a poco più di un mese dalla naturale scadenza.

Quindi se si ritiene di non usufruire più dei servizi di Premium è necessario che la disdetta avvenga entro i 30 giorni precedenti, diversamente sarà necessario il pagamento di una penale.

Esistono due modi per poter procedere. Il più rapido è quello on line ma i costi saranno pari a quelli dell’utilizzo della raccomandata A/R.

Collegarsi al sito ufficiale di Mediaset Premium  e accedere all‘area clienti effettuando l’accesso con i dati del proprio account. Nel caso in cui non si fosse registrati è necessario farlo per poter procedere. Entrati nel sistema selezionare la voce “self” e cliccare su “disdetta/recesso“e pigiare su “clicca qui“. Fare clic su “disdici“, conferma la tua scelta.

Un secondo sistema per disdire il contratto è l’invio di una raccomandata A/R. Collegati al sito di Mediaset Premium nell’area dei moduli da scaricare.

Scarica il documento, stampalo e compilalo. Completata l’operazione, il modulo dovrà essere spedito all’azienda tramite raccomandata A/R allegando un documento d’identità valido a questo indirizzo:

Mediaset Premium S.p.A. Casella Postale 101, 20900 Monza (MB).

Inoltre se avete in dotazione una Smart Cam di Mediaset è necessaria la restituzione tramite un plico al seguente indirizzo:

Selecta Spa, Viale della Resistenza, 47, 42018 San Martino in Rio (RE). 

Diversamente sarete costretti al pagamento di una penale.