Salvini sui figli delle coppie di fatto: “No a utero in affitto e si torna a madre e padre”

Matteo Salvini

Il vice presidente del Consiglio, nonché leader del Carroccio, Matteo Salvini ha rilasciato una serie di dichiarazioni ad un giornale online cattolico Nuova Bussola Quotidiana. Il Ministro dell’Interno è tornato a parlare del riconoscimento dei figli delle coppie di fatto e dei comuni che trascrivono all’anagrafe bambini nati all’estero con la pratica dell’utero in affitto. La Lega, sin dalla campagna elettorale si è espressa contro questa pratica.

Salvini infatti ha affermato che c’è la volontà di “bloccare in ogni modo qualsiasi tentativo di legittimare l’utero in affitto”. Il vice presidente del consiglio ha dichiarato che sta lavorando, chiedendo un parere all’avvocatura di Stato, sul tema delle trascrizioni dei figli di coppie omosessuali, già avvenute in alcuni comuni italiani. Queste le sue dichiarazioni: “La mia posizione è fermamente contraria.

Per fare un esempio: la settimana scorsa mi è stato segnalato che sul sito del ministero dell’Interno, sui moduli per la carta d’identità elettronica c’erano ‘genitore 1’ e ‘genitore 2’. Ho fatto subito modificare il sito ripristinando la definizione ‘madre’ e ‘padre’. È una piccola cosa, un piccolo segnale, però è certo che farò tutto quello che è possibile al ministro dell’Interno e che comunque è previsto dalla Costituzione. Utero in affitto e orrori simili assolutamente no. Difenderemo la famiglia naturale fondata sull’unione tra un uomo e una donna. Eserciterò tutto il potere possibile.”

L’attuale Ministro dell’Interno dopo aver concentrato le forze dell’ordine per la lotta agli abusivi sulle spiagge sembra proiettato a lottare contro il riconoscimento dei bambini nati tramite la pratica dell’utero in affitto. Nonostante i tanti problemi che attanagliano il paese, Matteo Salvini sembra non essersi reso conto di aver concluso la sua campagna elettorale.

LEGGI ANCHE  De Magistris contro Salvini : "La Costituzione non è un optional. Domani chi colpirà?"

Potrebbe anche interessarti