Chiamò Napolitano “terrone”: Umberto Bossi condannato ad 1 anno di reclusione


1 anno e 15 giorni di reclusione per l’ex leader della Lega Umberto Bossi. La Cassazione conferma la sentenza che condannava Bossi, accusato di vilipendio all’allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Durante un comizio del 2011, infatti, l’ex capo politico del Carroccio definì “terrone” Napolitano, facendogli il gesto delle corna.

La prima Sezione penale della Suprema Corte ha anche condannato Bossi a pagare 2.000 euro alla Cassa delle ammende. Con questo verdetto è stata dunque resa definitiva la condanna emessa l’11 gennaio 2017 dalla Corte d’Appello di Brescia. A nulla è valsa la tesi della difesa, secondo cui le affermazioni di Bossi sarebbero rientrate nell’esercizio delle sue funzioni istituzionali.

Potrebbe anche interessarti