Di Maio: “Reddito di cittadinanza a marzo 2019. Aboliremo la povertà”

Il reddito di cittadinanza ha adesso una data: marzo 2019. Ad annunciarla è il ministro del lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio. Nel corso dell’ultima puntata di Porta a Porta, il vicepremier ha così dichiarato: “Da metà marzo 2019 saranno avviati i centri per l’impiego con il reddito di cittadinanza erogato. Aboliremo la povertà“.

Di Maio non si è limitato soltanto a questo annuncio, ma ha ribadito con forza l’importanza del reddito di cittadinanza all’interno della manovra. Qualora non dovesse esserci, Di Maio avverte: “La nota al Def non coraggiosa e senza reddito di cittadinanza, pensione di cittadinanza, quota 100 Fornero, risarcimento dei truffati dalle banche, non avrà i voti del M5s“.

Tensione ancora alta, quindi, tra il vicepremier ed il ministero dell’economia. Infine, Di Maio ha attaccato i precedenti governi di centrosinistra, ed in particolare il Partito Democratico: “Chi ha distrutto il Paese mettendolo in ginocchio, perdendo completamente la propria credibilità – spiega il vicepremier – dovrebbe avere l’umiltà di interrogarsi per capire dove ha fallito. Ci hanno lasciato l’Italia in macerie, un Paese in cui si sono sempre tutelati gli interessi delle lobby e non quelli dei cittadini. Noi lo stiamo rimettendo in piedi“.

Potrebbe anche interessarti