I bastardi di Pizzofalcone 2, il regista: “Amo Napoli, è la capitale del teatro”

I bastardi di Pizzofalcone 2
Foto Instagram Alessandro D’Alatri

Napoli – Un grande ritorno quello de “I Bastardi di Pizzofalcone”, con una seconda stagione ricca di emozioni, che vede la firma di un nuovo regista. La seconda serie infatti è diretta dal regista Alessandro D’Alatri, che in questi mesi ha vissuto a Napoli. Il regista è stato letteralmente rapito dalla città, infatti sul suo profilo Instagram sono tanti i post dedicati ai luoghi di Napoli.

Ed è proprio su Napoli che D’Alatri si è espresso affermando: “Lavorare con una squadra così prestigiosa, in una città che amo profondamente, mi ha fatto sentire adottato e io l’ho adottata in qualche modo. Con l’opportunità di aggiungere un cast di alta qualità lavorando sul territorio, facendo una ricerca veramente capillare sul grande patrimonio delle risorse attoriali che ha Napoli. Credo sia la capitale del teatro”.

Il regista ha provinato la bellezza di circa 1300 attori, e sostiene che: “a Napoli c’è un potenziale straordinario, attori tutti di grandissimo livello. Credo che portare il livello attoriale dei ruoli di puntata allo stesso livello del cast primario sia stata una mission molto importante” – e aggiunge – “c’era la voglia di raccontare la città da un punto di vista non solo pittorico e folcloristico, ma di farla trasudare, ossia respirare. Napoli si ama. Basta soltanto fare una passeggiata per la città”. 

D’Alatri parla anche della differenza tra cinema e fiction affermando: “Fare la fiction rispetto al cinema, significa correre molto di più e questo mi ha messo in condizione di poter utilizzare tutta la mia esperienza che ti permette di correre meglio, e sentire meno la fatica e c’è sicuramente più godimento a prendere il meglio da ciascuno”.

Potrebbe anche interessarti