Universiadi a Napoli: “Gli atleti non vedono l’ora di venire a Napoli”

Napoli“Il villaggio sulle navi da crociera sarà una ‘chicca’ molto apprezzata dagli atleti, che si sentiranno impegnati per i giochi ma anche un po’ in vacanza. Napoli offrirà una grande ospitalità ai partecipanti alle Universiadi. A parlare è Mauro Sarmiento, argento olimpico del taekwondo a Pechino 2008, che oggi ha visitato insieme a Rebecca Gargano, giovane sciabolatrice che parteciperà alle Universiadi, la nave Msc Opera, gemella della Lirica che ospiterà metà del villaggio atleti ormeggiato al porto di Napoli.

Sarmiento e Gargano hanno ispezionato le cabine destinate agli atleti, gli spazi comuni e la palestra con vista sul mare. “Quando hanno ufficializzato che una parte del villaggio sarà sulle navi – spiega Gargano – l’ho detto ai miei amici atleti anche di altri Paesi. Sono tutti entusiasti, non vedono l’ora di venire a Napoli sia per la bellezza della città che per le navi, ci sarà un’atmosfera pazzesca”. Sarmiento ha anche voluto provare la lunghezza del letto delle cabine.

“Siamo contenti che la Federazione internazionale sport universitari abbia apprezzato le navi scelte per ospitare gli atleti che saranno protagonisti delle Universiadi che si terranno a Napoli e in Campania, ma continuiamo a chiedere che si colga l’occasione per avviare finalmente un tavolo interistituzionale per l’elettrificazione del porto visto che la presenza delle navi aumenterà l’inquinamento in città”.

A chiederlo i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale Marco Gaudini, ricordando che i fumi emessi dalle navi in transito e in sosta nel Porto di Napoli sono la causa principale dell’inquinamento in città che si continua ad affrontare con i consueti blocchi della circolazione che sono del tutto inutili e creano solo disagi ad automobilisti e motociclisti. E’ incredibile che l’elettrificazione del Porto di Napoli non sia considerato una priorità”.

Potrebbe anche interessarti