Futuro Remoto 2018: evento di robotica e tecnologia a Città della Scienza

Torna l’evento di robotica, innovazione scientifica e tecnologica più atteso: Futuro Remoto”. Dopo i successi degli anni scorsi, anche quest’anno è stata scelta Napoli come città “avanguardista” e sensibile alle nuove tecnologie che stanno praticamente invadendo, ma al tempo stesso facilitando, la vita quotidiana di tutti.

L’appuntamento che quest’anno festeggia la sua 32esima edizione, si terrà dal 8 all’ 11 novembre a Città della Scienza, ma anche in altri luoghi significative della città di Napoli, e sarà possibile visitare gli stand e le sezioni futuristiche della Città della Scienza dalle 9:00 del mattino fino alle 17:00.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dalle sette Università della regione Campania, dal MIUR – Ufficio, Scolastico Regionale per la Campania e dalla Fondazione Idis-Città della Scienza, fortemente sostenute dalle Istituzioni locali e da tutti i principali centri di ricerca nazionali.

Le ultime tre edizioni si sono svolte a Piazza del Plebiscito, ma per quest’anno si è deciso di far tornare questo evento così importante nel suo luogo naturale, e cioè a Bagnoli, in quel villaggio di scienza che negli ultimi anni ha vissuto gravi momenti di crisi, culminati anche con l’incendio che mandò in cenere quasi tutti i padiglioni.

All’interno della Città della Scienza sono state adibite diverse aree che mostrano quanto la tecnologia e l’avanguardia robotica possano aiutare tutti gli aspetti delle vita. Dal lavoro manuale, alle importanti ricerche scientifiche che agevolano la produzione nei diversi ambiti di distribuzione di ogni genere alimentare ed essenziale per l’uomo, fino ad arrivare ai grandi approdi scientifici che hanno regalato all’uomo delle tecnologie e degli ausili tecnologici che fino a meno di 50anni fa erano praticamente impensabili. Ovviamente non mancheranno aree in cui si parlerà di robotica e di quanto ben presto potremmo anche immaginare una vita con questi umanoidi elettrici al nostro fianco.

Per maggiori dettagli clicca qui

Potrebbe anche interessarti