Studentessa del Sud da record: a 22 anni laureata in Medicina con il massimo dei voti

Una studentessa da record. Stiamo parlando di Giorgia Ceravolo, ragazza calabrese che a soli 22 anni è riuscita a laurearsi in Medicina con 110 e lode all’Università di Messina. È la più giovane laureata della Calabria. Un risultato fuori dal comune per l’ennesimo orgoglio di una terra, il Sud, ricca di eccellenze non solo paesaggistiche, culturali e culinarie, ma soprattutto umane.

La storia di Giorgia è quella di una predestinata. Il quotidiano calabrese strill.it racconta che Giorgia si era diplomata nel 2011 a 17 anni, conseguendo la maturità scientifica con il massimo dei voti. Tra quel momento e la laurea in Medicina e Chirurgia in 5 anni e una sessione ci sono esperienze in Regno Unito, Irlanda e Stati Uniti per perfezionare l’Inglese, oltre a esperienze ospedaliere a Taiwan, a Jakarta, in Romania, in Slovacchia e in Danimarca. Tutto, però, senza dimenticare le proprie origini visto che adesso è impegnata nella scrittura di un libro, la raccolta delle storie e delle tradizioni di Anoia, il paese dove è nata.

Ricordiamo che, secondo una classifica stilata da Almalaurea, gli studenti del Sud sono risultati i migliori d’Italia con una votazione media superiore rispetto al Centro e al Nord del Paese. Talenti che però non ottengono il giusto riconoscimento, visto che spesso sono costretti ad andare all’estero per poter lavorare.

Emblematico è il caso di Sabina Beretta, catanese, che in Italia non è riuscita a ottenere neanche un posto da bidella mentre è stata accolta a braccia aperte ad Harvard, dove è diventata addirittura direttrice.

Potrebbe anche interessarti