Ercolano, pranzo di Natale e tante iniziative per i senzatetto di Napoli

PoveriErcolano – La solidarietà della città di Ercolano non conosce confini. Per domani, domenica 17 dicembre 2017, la Chiesa di Santa Maria del Loreto ha organizzato il consueto pranzo di Natale per i senza fissa dimora. Il progetto portato avanti grazie a Padre Andrea De Luca parroco della chiesa e grazie anche alla generosità dei tanti fedeli, delle associazioni e di tutti coloro che ogni anno si uniscono nel segno della solidarietà.

Un bus si recherà a Napoli e porterà i 70 ospiti presso l’oratorio della Chiesa di Santa Maria di Loreto di Ercolano. Al pranzo parteciperà anche qualche famiglia con difficoltà economiche che frequenta la parrocchia. Alle ore 12:00 è prevista l’accoglienza, alle ore 13:00 inizia il consueto pranzo che durerà fino alle ore 18:00. Durante il pranzo i giovani della parrocchia per allietare il momento si esibiranno in canti e momenti di divertimento. Essendo un pranzo di Natale non poteva mancare in conclusione l’arrivo di Babbo Natale con tanti doni.

Il pranzo di Natale è solo un momento di quello che viene fatto durante l’anno, infatti padre Andrea e i tanti fedeli per due domeniche al mese in orario serale forniscono pasti caldi, indumenti e tutto i beni di prima necessità per i senza fissa dimora. Questo avviene presso tre postazioni di Napoli quali: Piazza Garibaldi, Museo Archeologico e Galleria Umberto.

La chiesa di Chiesa di Santa Maria del Loreto ha in programma anche altre iniziative durante il periodo di Natale: Mercoledì 20 dicembre alle ore 18:30 – presso la chiesa ci sarà un concerto con i bambini dell’oratorio e del Catechismo. Lunedì 25 dicembre, dopo la messa delle 18:30 quindi alle ore 19:15 circa, ci sarà la processione del Bambinello, nel quartiere di pertinenza della chiesa.

LEGGI ANCHE  Vomero: va in ospedale per un parto e muore

Invitiamo i tanti imprenditori a sostenere le iniziative benefiche, questa come le tante altre che vengono organizzate offrendo un contributo o beni di prima necessità, per una Natale più sereno per tutti, per chi riceve per chi dona.

 

Potrebbe anche interessarti