Buco da 3 milioni al Comune di Napoli: affitti scontati per circoli esclusivi

Napoli – Mancano oltre 3 milioni di euro dalle casse del Comune di Napoli. È quanto ammonta il danno erariale accertato dalla Guardia di Finanza di Napoli. Soldi non riscossi dal 2013 al 2018 in riferimento alla locazione a prezzi di favore di due circoli sportivi tra i più noti: il Posillipo e il Tennis Napoli.

Battezzata “Affittopoli napoletana” è l’inchiesta avviata dalla procura regionale della Corte dei Conti, coordinata dal sostituto procuratore Ferruccio Capaldo, che ha puntato giochi degli investigatori su alcuni immobili di pregio adibiti a “club house” di due storici circoli. Due gli atti di “invito a dedurre” emessi. 

Nei confronti della società Romeo gestioni s.p.a. per la gestione del Circolo Posillipo fino al 2012 e di due dirigenti del servizio Patrimonio del Comune di Napoli, “individuati quali responsabili del rilevante danno erariale per aver concesso in locazione immobili comunali a canoni di gran lunga inferiori a quelli di mercato ed in evidente difformità dalla previsione normativa” – è quanto sottolineano i finanzieri in una nota.

I finanzieri hanno constatato che i responsabili della gestione patrimoniale avevano avuto piena contezza della sottostima economica del patrimonio immobiliare in argomento, tanto da avviare apposita procedura di rideterminazione dei relativi canoni. Secondo quanto riferito dagli inquirenti il Circolo Posillipo versa al Comune un canone di 6000 euro mensili a fronte di una stima di 22.500 euro. Il Circolo del Tennis, versa 8.500 euro al mese rispetto a una stima di mercato che raggiungerebbe i 42mila euro.

Potrebbe anche interessarti