Pozzuoli, bidello minaccia un genitore di far male al figlio: ecco perché

Nel quartiere di Monterusciello, a Pozzuoli, i carabinieri hanno arrestato un bidello di cinquantanove anni del luogo, incensurato, con l’accusa d’estorsione. Come riporta Il Corriere del Mezzogiorno, i carabinieri si sono accertati che l’uomo, due mesi prima, aveva minacciato il genitore di un alunno di un istituto scolastico del quartiere di Monteruscello estorcendogli 50 euro “per le sigarette”. Nel caso in cui quest’ultimo non gli avesse dato i soldi sarebbe stato fatto del male al figlio.

L’assistente scolastico, accompagnato da un complice, più volte si è spinto a cercare la vittima anche sul luogo di lavoro senza mai trovarla con la scusa di “dovergli parlare”. L’estorsore qualche giorno fa ha rincontrato il genitore e gli ha intimato di farsi trovare sul luogo di lavoro, perché sarebbe passato per “parlargli”. A questo punto, la vittima si è rivolta ai carabinieri che prontamente hanno allestito un punto di controllo e osservazione per cogliere in flagranza di reato l’estorsore.

Giunto all’appuntamento prestabilito, il cinquantanovenne è stato arrestato non appena l’imprenditore gli ha consegnato il denaro richiesto. Adesso è in carcere a Poggioreale.

Potrebbe anche interessarti