Torre Annunziata, droga ordinata e venduta per telefono: 11 gli arresti

Una piazza di spaccio 2.0 quella scoperta dagli uomini della Compagnia dei Carabinieri di Torre Annunziata presso la medesima cittadina in provincia di Napoli. Ben undici persone, infatti, sono finite in manette per aver accolto ordinazioni di stupefacenti telefonicamente, consegnandola poi di persona attraverso vari escamotage.

Un business durato mesi e messo in piedi da trafficanti della vicina Castellammare di Stabia, dove infatti gli uomini arrestati stavano pensando di allargare il giro, visti gli ottimi risultati che stavano ottenendo in quel di Torre Annunziata. In pratica la compravendita di droga avveniva in questo modo: l’acquirente chiamava un pusher per fare la propria ordinazione, per poi ritirare le dosi richieste direttamente sotto casa degli spacciatori.

Molti poi i modi attraverso i quali avveniva lo scambio, con la merce consegnata attraverso zanzariere, fori nei muri, finestre e ogni altro pertugio possibile.

Adesso le undici persone verso cui sono state emesse le custodie cautelari firmate dal Giudice per le Istanze Preliminari dovranno rispondere alle accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Potrebbe anche interessarti