‘O capurale ed i suoi bucatini alla caporalessa: cenni storici e ricetta

Bucatini alla caporalessa

Ingredienti succulenti, dal sapore e dal profumo tipicamente mediterranei caratterizzano uno dei primi piatti tipici della bella Positano: stiamo parlando dei cosiddetti bucatini alla caporalessa. Provola, pomodori, melanzane, olive più il sapore inconfondibile del basilico rendono unico il piatto!

Qualche cenno storico: furono preparati per la prima volta nella storica osteria “‘O Capurale”, le cui origini risalgono al 1895 e gestita da Maria D’Urso, detta la “caporalessa” e da suo marito. Due validi motivi per attribuire il curioso nome al gustoso piatto. Nel 2011 chiuse i battenti, cambiando del tutto gestione: i due nuovi titolari Baldo e Lulù non solo cambiarono il nome in “Capricci” ma diedero anche un tocco diverso, accostando alle ricette tradizionali quelle più innovative. Insomma, un vero e proprio restyling!

Ristorante O' Capurale - Positano
Ristorante O’ Capurale – Positano

Di seguito vi proponiamo la ricetta, facile, semplice e veloce da realizzare:

Ingredienti

500 gr di bucatini
500 gr di pomodori
300 gr di provola
200 gr di olive
tre melanzane medie
capperi
parmigiano grattugiato
basilico, sale, olio

Procedimento

Friggete le melanzane tagliate a tronchetti. Lasciate colare l’olio in eccesso su carta assorbente. Preparate il sugo con i pomodori, aggiungendo i capperi e le olive.
Intanto fate bollire l’acqua per la pasta. Una volta cotta al dente, mescolatela con il sugo, le melanzane e la provola. Disponete in una teglia da forno ed informate a 180 gradi per circa 20 minuti. Spolverate con del parmigiano.

Buon appetito! 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più