Loading...

‘A ‘mpepata e cozze: la regina della tavola partenopea!

impepata di cozze

Cosa sarebbe la città di Napoli senza a “ ’mpepata e cozze”? Basta girare per i vicoli della città per rendersi conto che ogni trattoria ha fatto di questa semplicissima ricetta, un vero piatto d’eccellenza del proprio menù. Nella sua semplicità, l’impetata di cozze, può essere annoverata tra le ricette più amate della tradizione culinaria napoletana. Un piatto versatile, che ben si presta a diversi usi. Ottima come antipasto, può essere servita anche come secondo di pesce.

Il suo gusto particolarmente forte, vista la massiccia presenza di pepe, non fa di lei una ricetta adatta ad ogni palato. O la si ama o la si odia, nonostante la sua grande popolarità soprattutto nel Sud Italia.

Nonostante abbia origini umili, pare che “ a’mpepata e cozze” fosse in realtà uno dei piatti più amati da Ferdinando I di Borbone re di Napoli. Come raccontato in un articolo pubblicato su charmenapoli.it, essendo considerata una ricetta povera, nel corso degli anni scomparve dalle tavole della nobiltà, fino a quando il cuoco Vincenzo Corrado riuscì a sdoganarla, inserendola nel suo ricettario “cuoco galante”.

impepata di cozze

Preparare l’impepata non è difficile ma, come ogni piatto semplice, richiede dedizione e una buona dose di partecipazione perché l’ingrediente segreto delle cose semplici, è la passione!

Ingredienti:
2 kg di cozze

sale e pepe qb

limoni

Preparazione:
Pulire attentamente i gusci, preferibilmente con una spazzola di metallo che raschi i mitili per bene eliminando ogni residuo. Questa operazione è importantissima e richiede una buona dose di pazienza. Preparare un recipiente colmo d’acqua fredda, dopo aver ripulito le cozze privandole della cosiddetta “barbetta” (comunemente conosciuta a Napoli con il nome di “struppone”) metterle a bagno per qualche minuto, sciacquandole per bene.

Mettetele in un tegame e lasciatele cuocere a fuoco vivo per un paio di minuti, mescolandole di tanto in tanto per una decina di minuti circa, fino a quando il guscio non sarà del tutto aperto.

Quando le cozze saranno completamente aperte, servitele nella loro acqua di cottura e cospargerle abbondantemente di pepe e limone.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più