Giornate Fai Primavera: alla scoperta dei “magici” luoghi campani. L’elenco completo

Sotterranei San Martino

Ci siamo! Sabato 19 e Domenica 20 Marzo avranno luogo le tradizionali giornate Fai.

Un appuntamento che si rinnova già da un decennio e che è nata con l’intento di promuovere uno dei Paesi più belli al mondo e che vanta il 70% delle bellezze storico – culturali mondiali.

La Campania, con i suoi siti archeologici, musei e itinerari naturali, si rivela ancora nuovamente una terra dalle mille risorse. Con tanti luoghi da scoprire e riscoprire.

In tali giornate saranno visitabili alcuni siti chiusi da tempo, in particolare tra le bellezze di Napoli da visitare si segnalano per “l’esclusivo ingresso”:

-I depositi “Sing Sing” del Museo Archeologico Nazionale
– La biblioteca e il chiostro dei Girolamini
– “Galleria dei Nobili” nelle “Catacombe di San Gaudioso” ( queste sono situate nel rione Sanità)
– I sotterranei gotici della “Certosa di San Martino”.

Molti altri i siti partenopei che saranno visitabili:

– Acquedotto Augusteo del Serino
– Abc centrale dello Scudillo
– Complesso Monumentale dell’antica cattedrale di Santa Maria delle Grazie (Massa Lubrense)
– Casa Palliola (Nola)
– Eremo dei Camaldoli
– Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos
– Nuovo Teatro Sanità
– Museo archeologico Nazionale
– Museo orientale Umberto Scerrato
– Complesso museale dell’Augustissimo
– Villa Rosebery (residenza napoletana del Presidente della Repubblica)
– Castello Aragonese di Baia
– Baia di Ieranto
– Stadio Antonio Pio a Pozzuoli
– Piscina Mirabilis a Bacoli
– Biblioteca e Laboratorio di Fisica al seminario vescovile ( Nola)
– due ville: Villa dei Marchesi Cappelli e la Villa Romana presso la Masseria De Carolis (Pollena Trocchia)
– Geosito del Carcovone e Conetti vulcanici di Pollena

Spostandoci invece nell’area casertana si segnala l’apertura esclusiva del bene FAI costituito dal complesso della “Castelluccia” e “Percorsi Aerei della Reggia”. Infine nella provincia di Salerno visite dei volontari Fai al Parco Archeologico Urbano e alla Battistero di Santa Maria Maggiore, entrambi a Nocera Superiore.

Molte altre sono le aperture straordinarie che sono in programma e a cui si rimanda nella pagina istituzionale del FAI (clicca qui!).

Potrebbe anche interessarti