Bud Spencer internazionale: i tedeschi hanno un verbo dedicato a lui

Bud Spencer, birra

Mentre Napoli piange ancora Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer, scomparso pochi giorni fa, è giusto ricordare i suoi meriti, le sue infinite doti e, sopratutto, le piccole curiosità che nessuno si aspetterebbe. Abbiamo parlato della sua fierezza nell’affermare di essere “napoletano, non italiano”, delle motivazioni che l’hanno spinto a scegliere il nome d’arte e di come fosse stato anche un attore impegnato per la valorizzazione della sua terra e la denuncia dei problemi che la caratterizzano. Tuttavia, è innegabile che tutto il mondo lo ricorda per le botte da orbi che tirava insieme all’amico Terence Hill, nei film più famosi.

Come dimenticare il pugno a martello dritto sulla testa del malcapitato, gli schiaffoni con quei buffi effetti sonori, il modo in cui il criminale di turno prendeva a pugni il suo pancione senza smuoverlo di un millimetro. Scene che non brillavano per originalità o per effetti speciali, ma che hanno intrattenuto intere generazioni davanti agli schermi: sonore mazzate in cui, però, nessuno si faceva mai male e finivano sempre con i cattivi svenuti o in fuga.

Ivan Zazzaroni

Un modo di “menar le mani” unico e che, infatti, è definito con un verbo unico dai tedeschi. Come ha reso noto anche Ivan Zazzaroni in un recente tweet, in lingua tedesca esiste il verbo “sich budspenceren” che significa, letteralmente, “picchiare come Bud Spencer”. Sta ad indicare qualcuno che ha picchiato veramente con molta foga qualcun altro o, semplicemente, dotato di una forza erculea. Ci risulta difficile credere che qualcuno, effettivamente, possa arrivare all’improbabile forza dei personaggi interpretati da Bud o, semplicemente, a “bere fagioli” come faceva lui, ma fa sorridere pensare a quanto un napoletano sia stato conosciuto ed ammirato in tutto il mondo.

Potrebbe anche interessarti