Una Necropoli scoperta tra Bacoli e Monte di Procida: ritrovato uno scheletro

necropoli Nell’ambito dei lavori di scavo per il progetto “Grandi Laghi”, finanziato dalla Comunità Europea, un nuovo ritrovamento archeologico ha interessato la zona tra Bacoli e Monte di Procida: è tornata alla luce una necropoli romana. Una vera e propria necropoli in cui sono rimaste conservate alcune nicchie e addirittura uno scheletro umano.

Si pensa che il luogo appartenesse ad una più ampia zona sepolcrale, la quale, probabilmente, assieme ad un mausoleo, sarebbe stata distrutta negli anni, dalle diverse forme di urbanizzazione che si sono seguite.

Alcuni esperti della Soprintendenza, dalle prime tracce, fanno risalire la datazione della necropoli tra il secondo e il primo secolo a.c., non unico pezzo archeologico di quell’area. Infatti, ricordiamo che nella medesima zona si trova il Colombario di Miliscola e l’aerea archeologica di Cappella, anch’esse aree di sepoltura ma destinate agli uomini della Classis Misenesis, di stanza a Miseno.

La zona di riferimento è quella dell’asse Miseno, Miliscola e Cappella e, nello specifico la necropoli appena riportata in vita è ubicata tra via Panoramica e Piazza Mercato di Sabato.

Foto: immagine di repertorio

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più