Pompei, il progetto: una torre trasparente per ammirare le rovine dall’alto

Pompei

Aldo Capasso, docente di Tecnologia dell’Architettura presso l’università Federico II, sull’onda del Grande Progetto Pompei, per salvaguardare il grande patrimonio archeologico ha progettato una torre per vedere l’antica città dall’alto.

Come spiega lui stesso a Repubblica.it, si tratterebbe di una torre alta circa 150 metri per avere la percezione completa dell’area degli scavi e ubicata a valle di questi ultimi, al confine dell’area urbana di Pompei. Nel frattempo servirebbe anche ai fedeli per poter vedere dall’alto il Santuario mariano.

Ma una struttura del genere non andrebbe a contaminare il paesaggio e a coprire il Vesuvio? In realtà la torre è stata progettata come “trasparente” che lascerebbe vedere la sagoma del Vulcano. La struttura permetterebbe di avere una visione panoramica dall’alto del sito archeologico ma diventerebbe, secondo l’architetto, anche un monito sul disastro urbanistico e ambientale della zona vesuviana.

Sicuramente l’idea, seppur fattibile, è stata partorita con intenti provocatori. Ma sicuramente la magia di Pompei, e che la rende tra i siti più visitati al mondo, sta nel passeggiare tra i suoi vicoli e vivere l’emozione di essere catapultati in un mondo senza tempo.

Potrebbe anche interessarti