Domenica di carta 2016. Visita gratuita ai Papiri Ercolanesi della Biblioteca Nazionale

Papiri di Ercolano

In occasione della manifestazione “Domenica di carta”, il 9 ottobre 2016 Biblioteche e Archivi statali apriranno al pubblico per una giornata all’insegna della cultura per conoscere i luoghi storici dove è conservata la nostra memoria.

Un appuntamento imperdibile, che profumerà di carta ingiallita, sarà l’evento che si terrà nella Biblioteca Nazionale di Napoli dove si consentirà eccezionalmente la visita all’Officina dei Papiri Ercolanesi, dove vi sono conservati i famosissimi papiri carbonanizzati trovati nella Villa dei Papiri di Ercolano, gioiello unico del nostro territorio vesuviano. Si tratta di uno dei più importanti reperti archeologici mai trovati al mondo non solo per lo stato in cui ci sono giunti, ma soprattutto per l’interesse filologico perchè ci ha restituito molti testi della filosofia di Epicuro tra cui l’opera cardine, “Sulla natura”, le opere di Filodemo di Gadara e di altri filosofi epicurei, molti inediti.

Data l’estrema fragilità e pregio dei papiri l’ingresso sarà consentito a gruppi di massimo 30 persone ogni 30 minuti, dalle ore 11 alle ore 17. Inoltre nella Sala Rari verrà proiettato un video sulla Villa dei Pisoni di Ercolano dove nel 1752 per volere del re Carlo di Borbone vennero rinvenuti i papiri ercolanesi, molti purtroppo persi in seguito ai vari tentativi di srotolarli e leggerli.

Nella Sala Esposizione verrà allestita invece una mostra che documenta attraverso rari autografi, diversi manoscritti e libri a stampa la Napoli ai tempo del re illuminato Carlo di Borbone.

La visita comprende non solo le sale monumentali del primo piano ma anche la zona museale del “Fondo Aosta”, normalmente chiusa al pubblico, dove sono custoditi animali tassidermizzati e trofei di caccia, oltre a idoli, gong, oggetti di artigianato indigeno, asce, pugnali, lance, fucili, una raccolta di minerali e i reportage fotografici della Duchessa di Elena d’Aosta. Sono visitabili inoltre la sezione di musica, il teatro Lucchesi Palli ed il
Laboratorio di restauro.

Evento gratuito.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più