Paestum. Continuano gli scavi: scoperti resti di cane e pozzo per sacrifici rituali

paestum

Continuano gli scavi nell’area archeologica di Paestum e con essi anche le sorprese. Repubblica.it ha intervistato, alla nona settimana di lavori, il direttore Gabriel Zuchtriegel che illustra le novità emerse finora.

Gli archeologi sono arrivati al cosiddetto “strato sterile” quello non toccato dalla presenza umana , fatto di sabbia o travertino. Sono visibili gli strati anteriori alla fondazione della città di Poseidonia e quelli dei coloni greci utilizzati come fondamenta per le abitazioni.

Tracce di una grande casa del VI secolo a.C. con i vari ambienti e al suo interno un pozzo che scende fino a raggiungere il livelli di travertino. La sorpresa è stata quella di trovare dentro ossa canine pertinenti ad un piccolo animale sacrificato e dei piccoli vasi che accompagnano questo rituale “di abbandono” come lo chiamano gli esperti.

Potrebbe anche interessarti