Museo Enzo Cannavale: apre la prima biblioteca gratuita sul cinema napoletano

Tutti i napoletani ricordano Enzo Cannavale: storico attore nato a Castellammare di Stabia e venuto a mancare nel 2011. Scoperto da Eduardo de Filippo ha calcato a lungo i palcoscenici al suo fianco per poi lavorare per televisione e cinema per grandi produzioni italiane. Insomma, un artista completo che in mezzo secolo di esperienza ha visto ed ha preso parte alla storia del teatro e del cinema napoletano.

Dalla scomparsa di Enzo, i figli Andrea ed Alessandro Cannavale, fondatori della casa produttrice Run Film, gestiscono uno spazio polifunzionale dove confluiscono attività diverse tutte legate al mondo del cinema. Il 4 febbraio 2017, nelle zone sotterranee della struttura verrà inaugurato un vero e proprio museo dedicato ad Enzo Cannavale. Attualmente una biblioteca, la collezione comprenderà copioni, costumi, sceneggiature e tante altre rarità raccolte dall’attore durante la sua carriera.

Da tomi del 1700 a riviste storiche, sceneggiature di Tornatore, Massimo Troisi e Luciano de Crescenzo, fino ad arrivare ai primi script per le commedie erotiche degli anni ’70. La storia del cinema, in particolare di quello napoletano, racchiusa in un unico museo visitabile gratuitamente. Un regalo a tutti i napoletani che da decenni aspettavano qualcosa che desse la giusta importanza ai nostri primati artistici e che racchiudesse decenni di successi indimenticabili.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più