“Mezza Sala” è l’opera cinematografica più bella del 2017 scelta dal pubblico

Barbato De Stefano

I teatri abbandonati, i tagli imposti alla cultura, l’impossibilità di esprimere liberamente il proprio pensiero nelle sue meravigliose forme. Quella stretta al cuore ogni volta che un artista viene privato della sua anima e la consapevolezza che un bene nato per essere offerto a tutti è privilegio per pochi.

L’attore Barbato De Stefano ne ha tratto un cortometraggio. Un’opera che, attraverso atmosfere bohémien, focalizza su un dramma contemporaneo, cadenzato da un vortice di suoni, canti lirici, risa e scherni. Un’intensità unica, messa in luce dalla forza interpretativa dello stesso regista e dall’essenzialità di una frase… “Un Paese Me-ra-vi-glio-so”.

“Il mio cortometraggio – afferma il regista – si sviluppa in un unico respiro dove si alternano suoni e immagini attraverso le quali ho voluto ricostruire l’orrore di quello che noi giovani artisti viviamo e il dramma che i nostri figli sono destinati a vivere. L’arte è di tutti e deve essere accessibile a tutti”.

Mezza Sala – Locandina

Il cortometraggio, già finalista a Los Angeles e Buenos Aires e attualmente in concorso per il Premio David di Donatello 2017, ha recentemente conquistato il gradino più alto al 12 Months Film Festival, conquistando l’Audience Award, il riconoscimento per i corti e lungometraggi internazionali più votati dal pubblico. Primo tra 80 proposte provenienti da tutto il mondo.

Tante le associazioni culturali, gli enti e i Comuni che hanno espresso la volontà di proiettare il cortometraggio, quasi a voler contribuire nel raccontare il disagio dell’arte, ma anche di chi vorrebbe manifestare la propria passione e non riesce per mancanza di strutture idonee.

Da qui il tour che, a partire da Marzo, toccherà città come Castelvenere (BN), Napoli, Lubriano (VT), Blera (VT) e La Spezia. Un orgoglio tutto campano.

Barbato De Stefano, uomo di passioni e sentimenti autentici, ha forte il legame con la sua terra, quella stessa terra che accoglie e festeggia le sue conquiste.

A distanza di un mese dalla proclamazione, Barbato ha voluto fortemente festeggiare con la sua gente, a Cicciano, il paese dove è nato e cresciuto. È oggi, sabato 18 Febbraio 2017, il grande giorno in cui tutta la città si stringe a lui in un evento spettacolo che si prospetta davvero unico con un avvicendarsi di spettacoli tradizionali popolari come la Tamorra e la Pizzica.

Nel corso della serata tanti ospiti e amici per quella che si prospetta essere la Notte Bianca di Cicciano, tra vino e specialità culinarie, offerto a tutti. L’appuntamento è dalle ore 19:00 fino a notte fonda, in Piazzetta San Barbato a Cicciano (NA).


L’evento, patrocinato dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli e dal Comune di Cicciano, è realizzato in collaborazione con UILDM sez. Cicciano e l’Associazione Ciro Vive.