Studenti del Sud più colti di quello del Nord. Lo dice l’Università La Cattolica

studenti meritevoli

Nuova stangata per gli studenti del Nord che, ancora una volta, sembrano non uscirne bene in fatto di cultura. A testimoniarlo la graduatoria del test di ammissione alla facoltà di Medicina della Università Cattolica occupata, per la maggior parte, da studenti meridionali.

Bisogna scorrere in ventesima posizione per vedere il nome del primo studente settentrionale, a differenza di quelli del sud, che non tardano a farsi notare fin dalla prima posizione. Ben 270 vincitori. Tutti del Mezzogiorno. A dispetto di chi ci vuole ignoranti e retrogradi.

A tal proposito il rettore della Federico II, Massimo Marrelli, sottolinea il verificarsi piuttosto frequente di dati simili affermando che: «Il risultato della Cattolica si ripete dappertutto. Gli studenti meridionali vanni meglio degli altri. Perché nel Sud ci sono centri di formazione di altissimo livello».

Il problema delle nostre regioni non è la cultura insomma, ma la media generale. Tantissimi studenti dall‘altissimo valore culturale, ma una media culturale generale piuttosto bassa. Marelli infatti continua: «Il problema non sono le punte d’eccellenza, ma è la media che deve salire. Ci sono tantissime sacche di non alta qualità che fanno scendere il valore medio, che qui è più basso. Il dato si osserva anche nel mio ateneo».

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più