L’orologio di Piazza Dante non segna l’ora: a cosa serve in realtà


A Piazza Dante, una fra le più note della città di Napoli, sulla torre del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele, è posto un singolare e insolito orologio che non segna l’ora bensì “l’equazione del tempo”, ovvero è in grado di calcolare con precisione lo Zenit, il punto più alto del sole, quell’attimo che noi comunemente chiamiamo “mezzogiorno”.

Paradossalmente ogni giorno e ogni notte che noi viviamo sono una convenzione. Non tutti i giorni hanno la stessa durata e possono differenziarsi fra loro solo per poche decine di secondi. Naturalmente stiamo parlando di valori così bassi che non ce ne rendiamo conto. Tuttavia se è la somma che fa il totale, questi secondi in eccesso o in esubero accumulandosi nell’arco di mesi possono far registrare anticipi o ritardi di ben 16 minuti in un giorno.

L’orologio in questione fu inserito in piazza Dante nel 1853. A quel tempo la piazza era totalmente differente da come la conosciamo oggi; non una piazza ornamentale e turistica, ma popolare e caotica poiché ospitava il Largo Mercatello, cioè il secondo mercato di Napoli, dopo quello di piazza Mercato, per importanza.

C’è da dire inoltre che questo gioiello è unico nel suo genere. Si pensi che in Europa è il solo che calcola la differenza tra il tempo solare vero e il tempo solare medio in minuti e in secondi, in poche parole rileva “l’equazione del tempo”.

Non valorizzato, l’oggetto è stato inattivo per anni fin quando, nel 2008, una docente di geografia astronomica del Convitto, Daniela Salvatore, incuriosita dal suo meccanismo, decise di documentarsi e di approfondire l’argomento, racchiudendo tutti i suoi studi in un piccolo opuscolo. Quest’ultimo fu casualmente letto da Egidio Mitidieri, vice presidente della Fondazione Banco di Napoli, che s’appassionò al caso tanto da finanziarne gli interventi di riparazione.

Insomma, adottare un giorno solare medio è stata la scelta più pratica e comodo per riuscire a scandire il tempo perfettamente. Tuttavia se si vuole conoscere l’orario esatto, basta recarsi in Piazza Dante e alzare gli occhi al cielo.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più