Grande ritrovamento a Paestum: scoperta fattoria di epoca romana

Immagine di repertorio

Una fattoria di età romana nell’area del tempio dedicato a Hera Argiva, a Paestum. Come scrive Il Mattino, il ritrovamento è avvenuto grazie ad un lavoro dell’Università Federico II di Napoli, coordinato da Bianca Ferrara, i cui frutti saranno spiegati oggi in un intervento con il direttore del Parco archeologico di Paestum, Gabriel Zuchtriegel.

La nascita dell’edificio è datata in un periodo compreso tra il II e il I secolo avanti Cristo. La fattoria, che si sviluppa su una superficie di circa trecento metri quadrati, offre anche un altro dato temporale importante: uno degli ambienti scavati quest’anno è stato infatti datato al II secolo dopo Cristo, ciò significa che il fabbricato è stato attivo per circa quattro secoli.

L’area, quindi, gravitante intorno al tempio di Hera Argiva, non era frequentata esclusivamente da devoti, ma aveva fini produttivi e commerciali, oltre che agricoli. Se le analisi sui frammenti ritrovati saranno confermate, si potrà asserire che la struttura non era utilizzata solo come fattoria ma anche come area di produzione e commercio, con lo stoccaggio in loco di granaglie, olii, erbe aromatiche, medicinali e prodotti per la cosmesi.

Una scoperta che aggiunge un altro interessante tassello allo studio di questa città che nasconde ancora tanti segreti.

Potrebbe anche interessarti