Napoli, scoperto un antico porto greco nelle acque di Castel dell’Ovo

Tracce dell’antica Grecia nelle acque di Napoli. Sono stati riportati alla luce alcuni resti di infrastrutture portuali della prima colonia di Palepoli, a pochi passi dai fondali vicino Castel dell’Ovo. Le indagini sono frutto di un progetto di ricerca coordinato dall’Università Iulm di Milano insieme ad alcuni archeologi subacquei napoletani.

La scoperta comprende un sistema di gallerie, un costone tufaceo per il rimessaggio delle barche e un canale che conduce a un bacino con una strada di collegamento con la collina sovrastante, oggi monte Echia.

“Stiamo studiando con attenzione tutte le evidenze – ha raccontato Vasco Fronzoni, archeologo sommozzatore professionista, componente per conto di Marenostrum-Archeoclub d’Italia a Il Mattino – . C’è ancora tanto da capire e interpretare, ma è estremamente probabile che alla luce dei ritrovamenti andrà riscritta la storia della colonizzazione greca a Napoli e nelle sue propaggini“.

Potrebbe anche interessarti