Imparare giocando: gli GEO-LAB della Solfatara

Solfatara GEO LAB

Da qualche anno all’interno del sito della Solfatara si svolgono numerose attività culturali, che coinvolgono un numero di persone sempre più crescente. Molto costruttivi e ben organizzati risultano le attività multimediali ed interattive dei laboratori di Vulcanologia e Scienze della Terra svolte presso il GEO – LAB del Vulcano Solfatara e rivolte ai ragazzi dai 6 ai 18 anni.

1488223_645917698788946_2015691154_n
Ricostruzione ipotetica del vulcano antico

Le tematiche affrontate sono varie e sono articolate in tre laboratori didattici. Il primo dal titolo “Campi Flegrei: un Supervulcano alle porte di Napoli”, riguarda il complesso vulcanico dei Campi Flegrei, inserito nella lista dei sette “SuperVulcani” della Terra, responsabili di eruzioni esplosive in grado di mutare il clima del pianeta; seguito dal secondo, “Le eruzioni del Vesuvio: ieri, oggi e… domani”, dedicato  alla storia del Vesuvio, all’andamento delle eruzioni e alle modalità di evacuazione della popolazione ed infine il terzo, ma non ultimo, “Tremo come una faglia”, sulla dinamica della crosta terrestre con le varie tecniche di previsione dei terremoti.

1010391_626265084087541_1388102037_n
Laboratorio di Scienze della Terra: “Tremo come una faglia”

Un importante scopo è quello di approfondire gli argomenti già trattati a scuola rendendo la materia appassionante e di aiutare i bambini/ragazzi a interagire tra loro lavorando in gruppo. Essi sono coinvolti in diverse attività che privilegiano la loro diretta partecipazione anche sotto forma di gioco.

solfatara-geolab

I laboratori, della durata di 1 ora e 30 minuti ciascuno, hanno un costo di 9 euro a studente e sono prenotabili sul sito della società il Portale dei Parchi, la quale collabora con la Solfatara anche per quanto riguarda le visite guidate ed i viaggi d’istruzione.

Info e contatti:
www.ilportaledeiparchi.it
https://www.facebook.com/ilportaledeiparchi
info@ilportaledeiparchi.it

Un sentito ringraziamento al Dott. Ettore Di Caterina, Direttore Commerciale della Società “Il Portale dei Parchi”, per il materiale fotografico fornitomi e per la disponibilità dimostratami.

Potrebbe anche interessarti