Reggia di Caserta, arrivano le videoguide Lis per i visitatori non udenti

Reggia di CasertaLa Reggia di Caserta introduce un nuovo servizio a favore dei portatori di disabilità, nello specifico per i turisti affetti da sordità. Da qualche giorno, come confermato dal post della pagina facebook della Reggia, il palazzo vanvitelliano si avvale delle videoguide Lis (lingua italiana dei segni) realizzate dalla “Digi Art”.

La videoguida in questione permetterà ai visitatori non udenti di poter svolgere una visita in autonomia al parco e agli appartamenti della Reggia.

È un momento importante- ha dichiarato il direttore della Reggia Mauro Felicori alle pagine del Mattino- perché è un’altra tappa di apertura della Reggia al mondo, in particolare a quello dei portatori di disabilità. Bisogna ringraziare soprattutto la Lis, perché ha finanziato il progetto. Sull’accoglienza ai disabili stiamo facendo passi avanti, ci sono ancora tante cose da migliorare, ma certamente offrire un servizio del genere è qualcosa di molto positivo.

A disposizione dei turisti con problemi di ipoacusia ci sono dei video dedicati ai giardini della Reggia,  all’ala settecentesca e all’ala ottocentesca del palazzo. Le videoguide, inoltre, sono usufruibili su dispositivi mobili disponibili presso i bookshop.

Tramite postazioni multimediali comuni a tutti i visitatori all’interno del percorso espositivo e+tramite una web-app che contiene tutte le informazioni per una visita guidata completa e facile da fruire.

La “Digi Art” della dottoressa Rosanna Pesce è una realtà nata per offrire tanti servizi digitali per l’arte e i beni culturali, di cui la categoria Lis costituisce solo una sezione. Lavora di concerto con le amministrazioni pubbliche, con le soprintendenze, con gli archivi di stato e gli enti locali ed associazioni e privati.

Nel 2017 ha  ottenuto il premio del pubblico nel concorso nazionale “Turismi per tutti 2017”, precedendo altri 30 progetti, organizzato dalla Onlus “Diritti  e Diretti”, peraltro patrocinato dal Consiglio dei ministri della Camera dei deputati. In Campania i servizi della Digi Art sono già operativi per il museo civico di Mondragone.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più