Le ventotto sorgenti di Castellammare di Stabia candidate al patrimonio Unesco

Un patrimonio finalmente riconosciuto, quello delle Sorgenti di acque minerali di Castellammare di Stabia. Domenica 24 e lunedì 25 marzo avrà luogo la VI edizione del Med Cooking Congress, dove si terrà il convegno “Sorgenti di Stabia, Patrimonio Unesco”. L’evento, organizzato dalla società By Turist, per la tutela del mare, servirà per rendere nota la richiesta di candidatura al riconoscimento come patrimonio Unesco per le antiche sorgenti.

Finalmente sarà possibile accedere al Parco delle Antiche Terme con le fonti curative ex Vanacore e alla mescita delle acque dei naviganti. Altresì, nell’area cooking dell’evento ci saranno molti chef stellati italiani. Mauro Uliassi, con 3 stelle Michelin di Senigallia, a Gennaro Esposito, con due 2 stelle Michelin di La Torre del Saracino a Vico Equense. I noti personaggi, nello spazio dedicato al Cooking Show, dimostreranno, attraverso la loro cucina, in che modo si può tutelare il mare e i territori costieri. Non solo, sarà possibile assistere, anche, agli allenamenti del team di canottaggio del Circolo Nautico Stabia. I campioni olimpionici stabiesi Carmine, Giuseppe e Agostino Abbagnale saranno gli allenatori della squadra.

“Un risultato – spiega Gaetano Cimmino, primo cittadino di Castellammare di Stabia al quotidiano Repubblica – che segna un cambio di scena per l’area degli chalet in via Duilio e via Brin. Ci saranno la riapertura di Fontana Grande, il verde pubblico e le aiuole recuperate, i bagni pubblici ridipinti. – continua il sindaco stabiese – Un intervento che ha visto impegnati tutti. Continueremo a promuovere la candidatura delle sorgenti di Stabia al riconoscimento di patrimonio naturale Unesco presso il Ministero”

Cittadini, ma anche turisti, potranno riscoprire le proprietà curative delle acque di Castellammare di Stabia. Le acque stabiesi furono analizzate per la prima volta nel 1787, con Ferdinando di Borbone. Ma, le fonti erano già conosciute e amate nell’antichità da Plinio il Vecchio e Claudio Galeno. Il patrimonio, unico al mondo, presenta dell’acqua acidula, riconosciuta per la purezza ed efficacia terapeutica e si spera faccia parte, in futuro, del patrimonio Unesco.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più