Napoli, guerra ai graffiti: donato un laser per il campanile di San Lorenzo

NAPOLI – L’antica agorà di neapolis sfregiata dai graffiti. Non passa inosservata l’enorme scritta arancione “mastiffs” sulla remota roccia lavica del campanile di San Lorenzo Maggiore, tra i più belli del centro storico di Napoli, sul quale sono ben visibili gli stemmi degli storici sedili di Napoli.

La Fondazione Angeli del Bello di Firenze, che da anni è impegnata nel capoluogo toscano nella tutela del decoro dei principali siti artistici della città, ha donato al neonato Coordinamento degli Angeli del Bello di Napoli un laser innovativo per la rimozione di scritte, tag e graffiti. Il dono verrà ufficialmente concesso alla città partenopea sabato 13 aprile alle ore 11.00, a piazza San Gaetano.

All’evento, parteciperanno il Presidente della Quarta Municipalità Giampiero Perrella e il presidente del Coordinamento Angeli del Bello di Napoli, Giuseppe Serroni. La presentazione del laser sarà anche l’occasione per una conferenza stampa in cui verrà presentato il protocollo di intesa con la Soprintendenza, al fine di delineare un programma di interventi che interesseranno altri siti artistici del centro storico di Napoli.

Il laser donato, come si apprende da Repubblica, è un Blaster 50W, dal valore di circa 60mila euro, che i volontari Fondazione Angeli del bello di Firenze hanno utilizzato nel capoluogo toscano per ripulire alcuni monumenti cittadini colpiti dal fenomeno dei graffiti.

Soddisfazione per il Presidente della Quarta Municipalità Giampiero Perrella: «Ha inizio la nostra lotta per difendere il bello dagli incivili, alcuni nostri concittadini purtroppo dicono e cantano di difendere Napoli, ma poi imbrattano i monumenti che danno prestigio a questa città e richiamano centinaia di migliaia di turisti. Molti non sanno neanche che scrivere sui muri, deturpare un monumento storico, è un reato penale. I beni artistici sono di tutti e devono essere tutelati. Ringrazio quindi gli Angeli del bello che ci consentono di utilizzare questo laser all’avanguardia per cancellare graffiti e scritte dai muri dei nostri palazzi storici e monumenti, con risultati di gran lunga migliori delle tecniche tradizionali».

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più