“Ciao Loredana”. Da Nino D’Angelo ai comici di Made in Sud, il ricordo dell’attrice

Buona parte della città di Napoli si è stretta nel cordoglio, per la prematura morte dell’attrice Loredana Simioli. Ricordiamo che ella stessa ha lottato contro un brutto male, che ha poi avuto il sopravvento.

In prima fila in quello che oggi è considerato come il giorno del ricordo, vi sono i rappresentanti dello spettacolo e del teatro partenopeo. Molti erano stati colleghi di Loredana Simioli e l’hanno ricordata con affetto su Facebook. Tra di loro, Nino D’Angelo che scrive: “Ciao Loredana, ci mancherai tanto. R.I.P amica mia…..Un abbraccio a Gianni e a tutta la famiglia Simioli”. Biagio Izzo si è limitato a pubblicare una foto dell’attrice sorridente, con un semplice e sincero:”Ciao Loredana“. Mentre lo sceneggiatore Braucci l’ha ricordata come “una donna coraggiosa“.

I comici di Made in Sud, Ciro Giustiniani e Mino Abbacuccio, hanno deciso di ricordare l’attrice forse nel modo che avrebbe preferito. Sono comparsi infatti sulle loro bacheche vari video, i quali ritraggono l’attrice nei panni “Mariarca di TeleGaribaldi” e in altri sketch che l’anno resa famosa. Un ricordo che sa tanto di saluto al palcoscenico, quasi come se l’attrice si fosse congedata tra gli applausi del suo pubblico.

Molti messaggi di ricordo e affetto sono arrivati anche da personaggi non appartenenti al mondo dello spettacolo. Tra di essi, ricordiamo quello del politico Francesco Emilio Borreli, il quale su Facebook ha scritto: “Ha affrontato la malattia con dignità e determinazione, dimostrando tutta la sua forza. Oltre che una attrice di valore, era anche una grande donna che mancherà non solo alla sua famiglia ma a tutti i napoletani che l’hanno conosciuta e ne hanno apprezzato le sue doti umane e artistiche.

Loredana Simioli ha combattuto contro la sua malattia fino all’ultimo minuto, senza mai perdere il sorriso e conservando l’ironia che la caratterizzava. Oggi i suoi amici e colleghi ricordano proprio questa voglia di vivere che riusciva a trasmettere, anche fuori dal palcoscenico.

 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più