Made in Cloister: storia e rivalutazione del chiostro della Chiesa di Santa Caterina a Formiello

made in cloister
Fondazione Made in Cloister (Facebook)

La Fondazione Made in Cloister ha sede all’interno dell’ex chiostro piccolo della Chiesa di Santa Caterina a Formiello, una delle più importanti chiese rinascimentali di Napoli facente parte dell’omonimo complesso monumentale e sita in piazza Enrico De Nicola, adiacente a Porta Capuana e al Castel Capuano.

La storia

Nell’ ‘800 il complesso venne requisito ai monaci da Gioacchino Murat e successivamente fu trasformato da Ferdinando di Borbone in opificio per la produzione di lana e divise militari. Da quel momento in poi, il chiostro e l’area circostante (successivamente denominata proprio “lanificio”) cambiarono totalmente destinazione d’uso e diedero lavoro a oltre quattrocento persone, diventando tra gli esempi virtuosi del programma d’industrializzazione dell’epoca.

​Nella parte centrale del chiostro piccolo, a tal proposito, fu costruita una meravigliosa capriata lignea destinata all’essiccazione delle lane che conferisce tutt’oggi allo spazio uno straordinario esempio di commistione tra rinascimento e archeologia industriale. Nel 1861, con l’Unità d’Italia e l’avvento di casa Savoia, vennero sospese le ordinazioni di divise e il lanificio fallì. Da qui in poi, il carattere di area dismessa e degradata della struttura.

La rinascita del chiostro

Da questa condizione di degrado è partito il lungo progetto di restauro e riconversione da parte della Fondazione Made in Cloister che ne ha ripristinato la spazialità ottocentesca per trasformarlo in un centro espositivo e performativo aperto alla città e che ha fatto leva sulle caratteristiche della struttura: l’essiccatoio ligneo borbonico, infatti, è diventato il cuore pulsante delle attività della Fondazione Made in Cloister nonché il simbolo del progetto.

Al restauro degli affreschi presenti nel chiostro, inoltre, ha collaborato l’Accademia di Belle Arti di Napoli attraverso gli studenti della classe di restauro che hanno riportato alla luce gli affreschi narranti la storia di Santa Caterina D’Alessandria a cui la chiesa è dedicata.

Info, come arrivare e dove parcheggiare

La Fondazione Made in Cloister intrattiene rapporti stretti con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli: i visitatori del MANN, infatti, ricevono all’ingresso del chiostro uno sconto del 25% sul biglietto di ingresso mentre al MANN, con il biglietto di Made in Cloister, è possibile ricevere uno sconto convenzione da 15,00 euro a 13,00 euro.

Per raggiungere con i mezzi Made in Cloister è possibile scegliere la fermata di Piazza Garibaldi della LINEA M2 (5 minuti a piedi) o le fermate di Museo e Piazza Cavour rispettivamente della LINEA M1 e della LINEA M2 (7 minuti a piedi). Il parcheggio più vicino per chi arriva sul posto con mezzi propri, invece, è il Quick Parking sito in Piazza San Francesco.


Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sugli eventi, le mostre e le attività culturali che si svolgono all’interno di Made in Cloister, è possibile visitare il sito web della Fondazione.

Potrebbe anche interessarti