FOTO/ Nuovo murales nel sottosuolo di Napoli: il Gigante Buono che sorregge la città

La Galleria Borbonica, vero e proprio gioiello del sottosuolo di Napoli, si arricchisce di un ulteriore capolavoro: un murales di 30 metri quadrati realizzato dall’artista partenopeo Aldam, grazie all’iniziativa dell’Associazione Borbonica Sotterranea, che rappresenta un Atlante intento a sostenere, sulle sue spalle, la città.

Galleria Borbonica di Napoli: un nuovo murales nel sottosuolo partenopeo

Turisti e visitatori, alla fine del sensazionale ‘percorso dell’avventura’, vedranno spuntare dal buio la splendida opera di Aldam che spicca sulle pareti del tunnel dell’ex Linea tranviaria rapida, scava proprio sotto piazza del Plebiscito. Al centro della scena vi è un Atlante che sorregge il sottosuolo e la sovrastante piazza con tanto di colonnato e chiesa di San Francesco di Paola. Sullo sfondo i colori della bandiera della pace, nonché simbolo della ripresa della macchina del turismo partenopea dopo le drammatiche conseguenze della pandemia.

La zattera, che consente ai visitatori di navigare sul cunicolo dell’ex LTR, diventato un piccolo fiume che scorre nelle viscere della città, approda proprio dinanzi all’opera regalando vere e proprie emozioni. Un’immagine che rappresenta lo sforzo dell’Associazione, artefice della messa in sicurezza di questa enorme fetta della cavità del sottosuolo partenopeo.

I membri dell’Associazione e i volontari, ormai da anni, si occupano non solo dell’accoglienza ma anche delle attività di monitoraggio delle circa 100 cavità presenti sotto la collina di Pizzofalcone. In tal modo tengono sotto controllo infiltrazioni, perdite ed altri eventuali problemi, rendendo fruibile il sito a cittadini e turisti.

Potrebbe anche interessarti