Apre “Sottopalco”, il caffè letterario più grande del Sud al Teatro Bellini

sottopalco

Si chiama “Sottopalco” ed è il più grande caffè letterario del Sud, quello che aprirà i battenti oggi all’interno del Teatro Bellini di Napoli. Nato dal sodalizio tra la casa editrice di Scampia Marotta&Cafiero editori e la direzione del Bellini, Sottopalco  diventerà lo “scenario” privilegiato per presentazioni, corsi, laboratori, mostre, showcase, incontri, reading e molto altro ancora.

Il locale consta di 3 sale da 120, 50 e 30 posti per presentazioni di libri, dibattiti e convegni, una libreria specializzata in editoria indipendente, un equobar con prodotti del commercio equo e solidale, uno spazio espositivo per mostre fotografiche, un’area musica e un bistrot da oltre 50 posti a sedere che proporrà un menù a base di prodotti a chilometro zero ed eccellenze della gastronomia campana, preparati dallo chef campano Pietro Parisi. Sarà Legambiente a proporre ogni mese prodotti d’eccellenza campani provenienti dai parchi regionali: ad ottobre, pomodorini del piennolo e vino Lacryma Christi del Parco del Vesuvio. Il caffè servito sarà solo ed esclusivamente il “Caffè Lazzarelle”, prodotto dalle detenute del carcere di Pozzuoli. Sottopalco sarà inoltre una “palestra” per decine di giovani apprendisti camerieri e cuochi dell’Istituto Alberghiero Vittorio Veneto di Scampia, che avranno l’occasione di scendere in campo e misurarsi con il pubblico del Teatro Bellini.

L’inaugurazione, che si terrà oggi alle 18:30, vedrà la partecipazione di Michele Buonomo di Legambiente Campania, la preside Olimpia Pasolini, lo showcase del sassofonista Pino Ciccarelli e l’apertura della mostra fotografica di Giuseppe di Vaio NapoliPhotoProject.

Potrebbe anche interessarti