Da Napoli all’Onu: i Diplomatici a New York

cwmun1

 

Da oltre 14 anni l’associazione Diplomatici opera con successo nell’ambito dei progetti di formazione delle Nazioni Unite denominati Model United Nations; ne sostiene le finalità, anche attraverso la partnership diretta con la UN Foundation e la Missione Permanente d’Italia all’ONU, condividendone i valori formativi su cui esse si fondano.  Per questa via l’associazione ha dato vita al “Change the World Model UN”, l’unico evento al mondo, nel suo genere, organizzato da un ente non americano a NYC.

CHE COSA E’ IL CHANGE THE WORLD

Il Change the World Model UN è un laboratorio formativo attraverso il quale viene riprodotto fedelmente il funzionamento degli organi delle Nazioni Unite. Assume la forma di meeting internazionale di studenti, provenienti da ogni parte del mondo, che si confrontano dibattendo sui principali temi dell’agenda politica internazionale. Alla rete internazionale del CWMUN sono collegate oltre 400 scuole e università rappresentative di tutti i paesi del mondo. La partecipazione degli studenti si svolge attraverso un gioco di simulazione che consiste nel rappresentare, durante una sessione di lavori dell’Assemblea Generale, del Consiglio di Sicurezza e dell’ECOSOC, gli Stati Membri così come assegnati a ciascuna scuola o università dallo Staff Board organizzatore. I delegati lavorano nelle singole commissioni sui topics presenti in agenda fino alla votazione finale delle risoluzioni, che avviene in Assemblea Generale. Il CWMUN è l’unico Model UN nel quale, oltre alle Commissioni ONU, attraverso il cosiddetto Future Leader Program, vengono simulati anche il G20, il G8, il Board della Banca Mondiale, il Board del Fondo Monetario Internazionale. Ogni anno l’international board del “Change the World MUN” seleziona, tra i temi più importanti e di respiro internazionale, un topic da sottoporre all’attenzione delle Commissioni (riscaldamento globale

CHANGE THE WORLD – NEW YORK CITY  

Il CWMUN New York si terrà dal 19 al 25Marzo 2015. Il tema principale della conferenza sarà “Diritti umani, risorse idriche, energia e sicurezza del cibo” in relazione ai temi trattati nel prossimo Expo 2015. La cerimonia di inaugurazione prevista per il 20 Marzo 2015, si svolge come ogni anno nella sala dell’Assemblea Generale del Segretariato delle Nazioni Unite, e i lavori delle Commissioni si terranno eccezionalmente nelle conference rooms all’interno delle Nazioni Unite. E’ il più prestigioso tra tutti gli eventi legati al CWMUN World Program: vi prendono parte circa 1800 studenti provenienti da oltre 90 paesi differenti che lavoreranno in qualità di ambasciatori alle Nazioni Unite degli stati membri nonché in qualità di ministri e premier nelle simulazioni del G8, G20, World Bank e Fondo Monetario internazionale. L’intervento di ospiti internazionali di primissimo piano della politica e della diplomazia mondiale fanno del CWMUN di NYC il più prestigioso forum internazionale dove gli studenti possono confrontarsi con i leader di oggi, affermare le proprie idee per uno sviluppo sostenibile del pianeta fondato sui valori della democrazia e della tolleranza, e aspirare a diventare i leader del domani.

La possibilità di confrontarsi con studenti provenienti da ogni parte del mondo e quella di convincere i propri partners che la soluzione proposta è la migliore possibile, anche per chi è portatore di interessi differenti, è unita ad una profonda conoscenza delle diversità culturali di cui ciascuno è espressione. Il rispetto di tali differenze, senza mai rinunciare alla critica costruttiva, la capacità di problem solving, la determinazione nel difendere le proprie posizioni senza mai precludersi il confronto con quelle altrui, sono elementi imprescindibili per ottenere un consenso diffuso e potere affermare l’esercizio di una leadership positiva. L’applicazione costante di tale modello, in lingua inglese e in un contesto pienamente internazionale, costituisce uno strumento irrinunciabile per un ingresso produttivo nel mercato del lavoro globale.

Potrebbe anche interessarti