Carcioffole ‘ndurate e fritte: la ricetta 100% partenopea

Carciofi indorati e fritti

Ecco una ricetta molto semplice ma gustosa per gli amanti dei carciofi: le carcioffole ‘ndurate e fritte, così come vengono chiamate a Napoli (carciofi indorati e fritti). Davvero deliziosi e facilissimi da preparare. Una tipica ricetta che si gusta anche “frienn magnann”! Un carciofo tira l’altro!

Ingredienti 

8 carciofi di media grandezza
4 uova
farina
acqua
pepe e sale q.b
succo di limone q.b
olio per friggere

Procedimento 

In primis, mondate i carciofi, eliminando le foglie dure ed il gambo, poi tagliateli in quattro parti ed eliminate ancora la “peluria” interna. Lavateli sotto acqua corrente e metteteli in una ciotola con acqua e limone per togliere il sapore amarostico.
Asciugateli con cura e nel frattempo, in un piatto battete le uova, aggiungendo sale e pepe ed in un altro piatto disponete la farina. Passate dunque ogni carciofino nella farina e poi nell’uovo. Fate sgocciolare l’olio in eccesso su carta assorbente ed aggiungete un po’ di sale. Vanno serviti caldi. Buon appetito!

Carciofi indorati

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più