“Pare San Pietro mmurmuliatore” Cosa significa questo detto?

San Pietro in carcere, Giovanni Serodine
San Pietro in carcere, Giovanni Serodine

Il mondo è pieno di persone che proprio non riescono a non impicciarsi nei fatti altrui. Ci sarà sempre qualcuno pronto a darti dei consigli, anche senza richiesta, oppure a giudicare quello che stai facendo o come lo stai facendo, oppure semplicemente a sparlarti alle spalle. C’è un vecchissimo detto napoletano che serve proprio a far notare questi fastidiosissimi atteggiamenti:“Pare San Pietro mmurmuliatore” (Sembra San Pietro mormoratore). Cosa significa esattamente? E, sopratutto, perchè proprio San Pietro?

“Mmurmuliatore” o “mmurmoratore”, in napoletano, indica qualcuno che mormora e critica alle spalle, come da traduzione, ma anche chi “parla male di qualcun altro” oppure che “maledice”. Insomma “mmurmuliare” rende bene l’idea del parlottio maldicente, di questa voce bassa e nascosta che accompagna e giudica le azioni di qualcun altro. Nonostante la connotazione negativa, il detto viene usato spesso per offendere scherzosamente una persona cara, ma fin troppo criticona.

San Pietro
San Pietro

Resta da capire perchè il primo degli Apostoli di Cristo, San Pietro, sia l’emblema dei mmurmuliatori. Bisogna considerare le origini dell’apostolo: era un pescatore cresciuto come popolano ed abituato a fare qualunque cosa. Nelle 114 volte in cui viene menzionato nei Vangeli Pietro appare spesso irruento, brusco nei modi e indisponente nel parlare, al punto da prendere spesso voce al posto degli altri apostoli. Era, inoltre, burbero, scontroso e critico verso tutti. Era anche l’unico dei dodici a chiedere continuamente spiegazioni, certezze e chiarimenti al maestro Gesù. Ad esempio, nel passo in cui si racconta la camminata sull’acqua di Gesù, si narra che Pietro chiese se anche lui potesse compiere quel prodigio e, senza aspettare una risposta, ci provò, finendo ovviamente immerso nelle onde.

Insomma, il primo degli apostoli e il primo Papa della Cristianità, poteva effettivamente apparire agli altri come un irruento e insopportabile criticone, sempre a borbottare lamentele dietro la folta barba ed incline all’offesa. Proprio quello che a Napoli chiamiamo “mmurmuliatore”.

Potrebbe anche interessarti